Napoli: Kyoto of the Cities. Conferenza internazionale 26-28 marzo


KYOTO OF THE CITIES

Smart Cities in the post-Crisis Era

Conferenza stampa, 23 Marzo 2009 di

Kyoto of the Cities, Napoli 26 – 28 Marzo 2009

Castel Dell'Ovo



Vision, giovane think tank italiana, presenta il 23 Marzo presso il palazzo San Giacomo, insieme al Comune di Napoli, la conferenza internazionale Kyoto of The Cities, che si terrà al Castel dell'Ovo, dal 26 al 28 Marzo.

Un evento che rappresenta, quindi, un'opportunità di rilancio per la stessa città di Napoli, che per tre giorni sarà la capitale mondiale delle questioni ambientali.

Tre giorni su questioni globali che rappresentano il presente e "fanno il futuro" e che richiedono da parte delle città l'adozione di soluzioni innovative.

L'evento è patrocinato dalla Comune di Napoli, dalla Regione Campania, dall' UNESCO CNI e dalla Commissione Europea e vede, inoltre, la partecipazione di esperti provenienti dalle think tank inglese Demos e da quella americana Rand Corporation, dal Massachusetts Institute of Technology, London School of Economics and Political Science, dall'Università Bocconi di Milano e dal Politecnico di Torino, dalla società di consulenza strategica McKinsey & Co.

La conferenza è strutturata in sei grandi sessioni:

La prima affronterà la questione delle città del mondo come attori nei processi di governo della globalizzazione; la seconda quella delle case e dei quartieri ecocompatibili; nella terza si affronterà la questione del traffico e delle automobili intelligenti; nella quarta la questione – che ha dimostrato proprio a Napoli la sua potenziale drammaticità - dei rifiuti e delle innovazioni per trasformare il problema in opportunità; nella quinta si parlerà di energia e di come ci si possa, ormai, immaginare città e abitazioni e famiglie che ne diventano produttrici nette; nella sesta si affronta la questione della democrazia, perché proprio nell'ambito delle decisioni collettive che riguardano le città e l'ambiente che si intravedono nuove forme di partecipazione e decisione che si affianchino al momento delle elezioni.

La conferenza sarà, inoltre, un'occasione per presentare una delle ricerche che verrà presentata alla conferenza. La ricerca propone la misurazione del traffico nelle dieci maggiori città italiana ed una possibile soluzione resa possibile dalla tecnologia. I risultati sono imponenti: solo considerando le dieci città metropolitane il traffico produce costi pari a 27 miliardi di Euro all'anno. Si tratta di circa quasi due punti percentuali sottratti alla ricchezza complessiva del Paese.

Per ciò che concerne, in particolar modo Napoli i dati dicono che il traffico costa ad ogni abitante 764 euro all'anno (considerando tempo passato in automobile, carburante e emissioni di CO2) e 147 euro solo per consumo di benzina o diesel. La velocità media nel centro è stata nel 2008 di 18.3 km all'ora. Risulta, inoltre, che nel 2008 un cittadino napoletano (inclusi vecchi e bambini) ha passato in automobile 123 ore, con un miglioramento rispetto alle 128 dell'anno precedente. Rispetto alle altre città, Napoli si confermava città da estremi: al secondo posto per il costo complessivo (lontanissima dai circa 2,500 euro che il traffico costa ad ogni cittadino romano), ma al penultimo per la velocità media.

Si tratta di dati assolutamente inediti che forniscono anche molti spunti per la soluzione di uno dei problemi più importanti.

La ricerca nella sua interezza e altri elementi degli altri studi saranno presentati nel corso della conferenza.