Enel: raggiunto l’accordo con acciona per l’acquisizione del 25,01% di endesa

09/03 – Enel ha sottoscritto l’accordo con Acciona per l’acquisizione del 25,01% del capitale di Endesa, società spagnola leader nell’energia, per 11,1 miliardi di euro. Tale corrispettivo sarà oggetto di aggiustamento per tenere conto degli interessi che matureranno fino alla data di esecuzione della transazione e dei dividendi che saranno erogati da Endesa ad Acciona, pari a circa 1,5 miliardi di euro e dovrebbe quindi raggiungere un livello di circa 9,6 miliardi di euro. Il medesimo accordo prevede altresì la cessione ad Acciona, da parte di Endesa, di alcuni impianti in esercizio, eolici e idroelettrici, per 2,9 miliardi di euro.

Conti: “Con questa acquisizione Enel ottiene il pieno controllo di Endesa, un’azienda ben gestita e con grandi possibilità di crescita, leader in Iberia e Sud America. Enel ed Endesa potranno accelerare il processo di sinergie industriali, tecnologiche e di mercato a beneficio di tutti i clienti e con possibilità di incremento dei risultati a vantaggio di tutti gli azionisti. Con questa operazione Enel raggiunge dimensioni di scala ottimali e grazie ai programmi di sviluppo del gruppo potrà mettere a disposizione la sua capacità di innovazione e investimento per favorire la crescita dei Paesi in cui opera, con particolare riguardo a Spagna e Italia”.

Per l’operazione, Enel ha negoziato un finanziamento di 8 miliardi di euro con scadenze tra il 2014 e il 2016 da un pool di 12 banche tra le quali Mediobanca, Santander e BBVA.

09/03 - Enel ha sottoscritto l’accordo con Acciona per l’acquisizione del 25,01% del capitale di Endesa, società spagnola leader nell’energia, per 11,1 miliardi di euro. Tale corrispettivo sarà oggetto di aggiustamento per tenere conto degli interessi che matureranno fino alla data di esecuzione della transazione e dei dividendi che saranno erogati da Endesa ad Acciona, pari a circa 1,5 miliardi di euro e dovrebbe quindi raggiungere un livello di circa 9,6 miliardi di euro. Il medesimo accordo prevede altresì la cessione ad Acciona, da parte di Endesa, di alcuni impianti in esercizio, eolici e idroelettrici, per 2,9 miliardi di euro. Conti: “Con questa acquisizione Enel ottiene il pieno controllo di Endesa, un’azienda ben gestita e con grandi possibilità di crescita, leader in Iberia e Sud America. Enel ed Endesa potranno accelerare il processo di sinergie industriali, tecnologiche e di mercato a beneficio di tutti i clienti e con possibilità di incremento dei risultati a vantaggio di tutti gli azionisti. Con questa operazione Enel raggiunge dimensioni di scala ottimali e grazie ai programmi di sviluppo del gruppo potrà mettere a disposizione la sua capacità di innovazione e investimento per favorire la crescita dei Paesi in cui opera, con particolare riguardo a Spagna e Italia”. Per l’operazione, Enel ha negoziato un finanziamento di 8 miliardi di euro con scadenze tra il 2014 e il 2016 da un pool di 12 banche tra le quali Mediobanca, Santander e BBVA.