TERREMOTO ABRUZZO: RACCOLTA FONDI, NESSUNA TRATTENUTA DEGLI OPERATORI TLC

TERREMOTO ABRUZZO: RACCOLTA FONDI, NESSUNA TRATTENUTA DEGLI OPERATORI TLC


L'importo donato è interamente devoluto.

Raccolti 3,5 milioni di euro alle 13 di oggi, con Sms solidali e chiamate da rete fissa


Roma, 8 aprile 2009 - Gli operatori Telecom Italia, Vodafone, Wind e 3 Italia smentiscono fermamente le voci, prive di ogni fondamento, in merito a presunte trattenute sulla cifra donata dai clienti. L'intero importo, ovvero 1 euro da rete mobile e 2 euro da rete fissa, viene interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile. Mai in occasione dell'attivazione di questo strumento e' stato addebitato un costo dalle compagnie telefoniche. l'Sms solidale inoltre non e' soggetto ad alcun tipo di imposizione fiscale.

Gli operatori, d'intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato la numerazione solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo, informano che, alle ore 13.00 di oggi, l'importo donato ha raggiunto i 3,5 milioni di euro.

Ogni SMS inviato dai clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia contribuira' con 1 euro, che sara' interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l'assistenza. E' anche possibile donare 2 euro, attraverso chiamata da rete fissa di Telecom Italia e Infostrada, utilizzando lo stesso numero.

L'SMS solidale e' uno strumento etico ed efficiente. Ogni maldicenza o strumentalizzazione puo' impattare negativamente sulla generosita' ed efficacia del contributo e sullo spirito di solidarieta' dei cittadini.