La verità sulle Droghe

 Prevenzione … senza precedenti:

100.000 opuscoli

 “La verità sulle Droghe”.

 

Droga! Immancabile su ogni quotidiano, giornalmente,  si cita questa piaga sociale che dissemina vittime tra i giovani ragazzi che ne fanno uso ma che ne veniamo a conoscenza solo quando… “ormai è tardi” si è consumata un altra tragedia! Le forze dell’ordine sono  sempre in all’erta, la parola d’ordine è “Costante Vigilanza!” .

L’accompagnamento ideale per ogni azione di repressione è che sia poi seguita, o preceduta, da una larga informazione e prevenzione. Ed è in questo ambito che i volontari della campagna “Dico NO alla Droga” (patrocinata dalla Chiesa di Scientology)  si adoperano ogni settimana, ogni giorno, trovando ogni occasione possibile per far conoscere ciò che la droga crea e dare la possibilità a chiunque di decidere di starne lontano.

Con una media di 10.000 opuscoli distribuiti mensilmente, mantenendo azioni preventive, quali raccolta siringhe in Castello, presenza nelle discoteche e conferenze, è attualmente vista come la più efficace azione di prevenzione sul nostro territorio, con circa 80 locali (bar, discoteche, comunità) nelle quali è attiva.

Il coordinatore della campagna preannuncia una nuova e importante ristampa di 100.000  opuscoli, che nelle 36 pagine riportano, contengono l’essenziale per far conoscere ai ragazzi ”La verità sulle Droghe”, rispondendo a domande quali: perché  iniziano a farne uso?  Che cosa avviene a livello mentale? Che cosa causano al corpo nel breve, medio e lungo periodo? Oltre ad avvenimenti accaduti ad altri coetanei, al fine di conoscerne gli effetti.

“Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere” è la frase del filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard che motiva i volontari nelle loro uscite di prevenzione e informazione, e che presto molti altri avranno bene in mente.

 

Per maggiori informazioni:

Gabriele Casella

3358362151

 

Gianluca Pedretti        

347/4817882

www.noalladroga.org

www.drugfreeworld.org

 

Comments

comments