Afrika! Afrika!, Roma 8 – 9 Maggio 2009

  

  

L’Africa è un continente ricco di arte, cultura, tradizione, musica, danza e colori. Concentrare tutto ciò in un unico spettacolo itinerante sembrerebbe impossibile, eppure l’impresa è riuscita al viennese André Heller, che nel 2005 ha dato vita all’entusiasmante show Afrika! Afrika!.  

Lo spettacolo Afrika! Afrika!, che partendo dai palcoscenici della Germania ha poi invaso tutto il resto d’Europa, e via via tutto il mondo, attirando oltre 3 milioni di spettatori e ricevendo solo critiche favorevoli, approda finalmente in Italia, invadendo in modo festoso il Palalottomatica di Roma, l’8 e il 9 maggio. Per due giorni la capitale sarà dunque pervasa da un turbinio di colori, suoni e immagini strabilianti, che appassioneranno gli spettatori di tutti i gusti e di tutte le età. Lo spettacolo è infatti un generoso mix di teatro, circo, musica e danza, che ha saputo intrigare un pubblico vasto ed eterogeneo in tutto il mondo: non c’è dunque da dubitare che si tratterà di un successo anche in Italia, e che molte persone organizzeranno un viaggio economico a Roma per partecipare a questo evento imperdibile.

Come detto, Afrika! Afrika! è uno spettacolo molto variegato, che si compone di diversi numeri, tutti particolari e tutti rappresentativi di un particolare aspetto della cultura africana. L’intento di André Heller, quando decise di mettere in scena uno spettacolo del genere, era infatti quello di esportare nel mondo il lato migliore del continente africano, fatto di tradizioni musicali e creatività, e di dare la possibilità agli artisti africani di esprimersi sui palcoscenici di tutto il mondo. Per questo motivo per due anni il regista ha attraversato l’Africa in lungo e in largo, scovando un centinaio di artisti in grado di compiere numeri sorprendenti.

Chi effettuerà una prenotazione online per un albergo a Roma avrà dunque modo di assistere a qualcosa di mai visto prima: dai numeri di contorsionismo che mettono in evidenza la capacità di Huit Huit, un artista del Congo, di controllare il proprio corpo, e l’incredibile flessibilità della sudafricana Nokulunga Buthelezi, non a caso soprannominata “ragazza serpente???, alle acrobazie eseguite da Jean-Claude Belmat, l’acrobata delle corde che sembra quasi fluttuare nell’aria, dai membri del gruppo “Hakuna Matata???, 17 artisti detti anche “Gli acrobati dei pali cinesi??? per via del loro numero basato su delle velocissime ed eleganti evoluzioni eseguite spostandosi su e giù per dei pali, e da un gruppo di acrobate che fa volteggiare con i piedi tavole e stoviglie, facendolo sembrare un esercizio semplice. Acrobazie e contorsionismo sono però solo una minima parte dello spettacolo, che in circa due ore e mezzo propone al pubblico anche numeri musicali, teatrali e di danza, oltre che esibizioni di giocolieri: da non perdere la performance dei “King Charles???, un gruppo di afroamericani del Bronx che mette in scena una partita di pallacanestro surreale, dimostrando la loro bravura sia come attori comici che come atleti, e l’esibizione dei ballerini di tip-tap con gli stivali di gomma, che producono dei suoni inediti e ballano ispirandosi alle miniere della loro terra, nelle quali questi suoni e questi balli erano usati come mezzo per comunicare.

Per conoscere l’Africa non devi andare troppo lontano: affitta un appartamento a Roma e goditi lo spettacolo Afrika! Afrika!

Biglietti: 28 – 66 euro
Date: 8 – 9 Maggio 2009
Dove: Palalottomatica, Roma, Italia
Articolo a cura di Trenet Srl – Costo Sito