Spagna – Aggiornamenti Perrera


Ciao a tutti, mi ha chiamato la veterinaria, è andata in perrera per fare i chip e i passaporti mancanti, ciò che mi ha riferito non è affatto buono.
Il canile è saturo, saturo e di più, stanno entrando molti nuovi disperati, che pagano il prezzo di non essere prenotati, pagano il prezzo del non controllo, non mi mandano foto, non
so chi siano, come siano. I cani prenotati stanno nella parte della pensione, ma sono comunque ammassati, non c\`è posto. il Cocker sta male. e anche Julita non sta bene, ora sono al lavoro
ma lascio e andrò a verificare per portarli via.
La gestione della situazione si sta facendo complicata e insopportabile, le altre pochissime pensioni della zona non hanno posto in questi giorni, e comunque hanno prezzi che non possiamo
permetterci. Il grosso problema inoltre è la mia distanza fisica dalla perrera (350 km circa). che ha orari molto poco flessibili. anche concretamente è difficile il trasporto nelle
strutture vicine senza il minimo aiut! o in loco. Le impiegate non collaborano, anzi ostacolano.
Io sono stanca, con le altre volontarie abbiamo pensato di denunciare, siamo arrivati a un punto di non ritorno, ma dobbiamo poi prendere il rischio di essere allontanate definitivamente dalla
struttura, sapendo che difficilmente cambieranno le cose, anche fosse a livello legale. Di certo non possiamo tollerare di salvare cani alla spicciolata, mentre gli altri muoiono…
Vi farò sapere
Grazie
Claudia

Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com

Comments

comments