Terremoto in Abruzzo: il Lago d'Orta in prima linea

 A PASQUA, IL PENSIERO DEL LAGO E’ AI TERREMOTATI

Campioni in Piazza per sensibilizzare cittadini e strutture ricettive

Lago d’Orta (No), 13/04/2009
 

Pasqua di solidarietà sul Lago d’Orta, dove, in queste ore, si sta concludendo l’iniziativa di sensibilizzazione a favore delle popolazioni abruzzesi organizzata dal Consorzio Cusio Turismo.

Un evento reso ancora più significativo dalla presenza di grandi personaggi del mondo sportivo: da Stefano Basalini, campione mondiale di canottaggio, a Marco Cavigioli, vincitore dell’International Rally Challenge nella categoria due ruote motrici. E poi ancora Alessio Picco, torinese, plurimedagliato atleta della nazionale italiana di duathlon che, in questi giorni, svolge la preparazione atletica proprio sulle sponde del piccolo lago piemontese.

Ad affiancare i campioni, impegnati in una capillare opera di volantinaggio nelle principali piazze del Lago d’Orta e del Borgomanerese, c’erano anche la bella Miss Piemonte, al secolo Amanda De Mar, e alcune suore della Comunità Mariana dell’Oasi della Pace. "Un’opera di sensibilizzazione importante – spiega il presidente del Consorzio Cusio Turismo Andrea Giacomini, ideatore dell’iniziativa il nostro territorio è rimasto profondamente colpito dai fatti abruzzesi e così abbiamo voluto dare un segnale alla gente del posto". Campioni e miss, oltre a firmare autografi e a farsi immortalare con i fan, hanno distribuito volantini e brochure con l’invito a versare un contributo tramite uno degli appositi conti corrente aperti dagli organi ufficiali. "Ogni piccolo gesto può essere prezioso – ricorda Giacomini – la nostra è sicuramente una goccia nel mare, ma non potevamo stare a guardare. Personalmente, ho invitato alcune strutture ricettive del territorio a versare una quota simbolica del loro incasso pasquale a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Spero che, come in altre occasioni, anche questa volta il lago d’Orta sappia testimoniare la propria generosità nei confronti di chi soffre".

Per gli spostamenti da una piazza all’altra, gli sportivi hanno utilizzato alcuni prototipi di Campagnola forniti da Iveco e da Borgoagnello, che hanno sostenuto l’iniziativa di sensibilizzazione voluta dal Consorzio. I mezzi, non ancora in produzione, sono gli stessi utilizzati nei giorni scorsi in occasione delle finali nazionali di corsa campestre che hanno portato sul Lago d’Orta circa 1000 studenti da tutta Italia.

Comments

comments