LA RIVOLUZIONE DELLA RETE A FERRARA:

LA RIVOLUZIONE DELLA RETE A FERRARA:

ESTENSE.COM QUOTIDIANO LIBERO ON LINE DI FERRARA

Etica e Immaginazione della conoscenza, da anni suggeriscono i futurologi, divulgando (inascoltati quasi sempre) gli scenari futuri dell’Informazione, la rivoluzione irreversibile di Internet, destinata, anche a rivoltare come un guanto tutta la vecchia cultura e filosofia tipografica… del giornalismo pre-web.

A Ferrara come noto, tutti lo sanno, lo scrivo solo io e pochi altri, l’informazione non è più libera: non solo perchè i pennivendoli cartacei-a Ferrara, ma non solo (Beppe Grilllo docet) sono tutti sul Libro Cuore del Regime pseudocomunista (tanto per essere chiari… nell’era Soffritti l’informazione non era così ingessata, vigliacca, provinciale, accidiosa e analfabeta come adesso!Anzi era LIbera!). E’ anche questione proprio di mutazione in atto nella comunicazione e nell’arte della comunicazione; perchè le scimmie non parlano? Possiamo anche mettere una scimmia su un’astronave, ma poi – se necessarie manovre manuali- la navicella si schianta…

Per fortuna, qualcosa nel web è in movimento anche a Ferrara. A parte i Politici che al massimo, tranne rare eccezioni, privilegiano il peggior server- ovvero facebook, sorta di Amici alla De Filippi per intenderci… il chè già rivela – tale assenza dalla Rete, non a caso quasi tutti anche i loro lacchè mandarini intellettuali…- il grado di credibilità dei vari Gruppi Dirigenti della Città!

Finalmente, comunque, anche a Ferrara, diversi blog, siti, socialnetwork sono sorti e già surclassano per libera informazione, comunicazione simultanea eccetera, i quotidiani catacei parkinsoniani ferraresi. Persino Sateriale, in questo caso Dottor Jackill e Mr Hyde (vista la Pravda on line del Comune Cronaca Comune, esempio da netstorici proprio per l’impresa assurda di magazine on line ideologico e analfabetismo futurologico, un mero trapianto -a livello di significante e medium di comunicazione- di un Giornale cartaceo nel web, il Rigetto è scientificamente inevitabile), comunque ha creativamente lanciato proprio recentemente il Social Network City Book.

In ogni caso oggi a Ferrara esiste un vero quotidiano dell’era di Internet: è Estense Com, qua l’Informazione è libera, aperta, attenta al magma anche ferrarese artistico e culturale (noto fuori mura spesso ma non alla Casta dei Cartacei) e politicamente bipartisan: ancor più encomiabile la netfilosofia editoriale di Estense Com, perchè, comunque il suo ancor giovane Direttore, ci risulta essere anche corripondente per l’Unità di Bologna! Ma anche globalmente Estense Com attraversa non stop – proprio nello stile e nell’amplificazione e nella navigazione delle news – squisitamente elettonico, sintetico, futuribile, il celebre Villaggio Elettronico d memoria McLuhan, concretizzato da Internet.

Con Estense Com, per la prima volta, Ferrara è autenticamente Villaggio elettronico nella Rete Estesa. del Computer World contemporaneo. News della città e dell’ultima scoperta nell’ambito ad esempio delle Nanotecnologie sono l’una accanto all’altro. in un girotondo feedback che fa evolvere, tanto per essere chiari, i crani e i neuroni dei ferraresi, sempre più stufi di manichini inquietanti, muse isteriche liftingate e pennivendoli cartacei autistici annebbiati che scrivono come se fossimo nel secolo scorso!

Inoltre, anche sul piano residuo ideologico, appunto, siamo al di là dell’ Ideologia, in Estense Com, al passo con l’Europa e l’Occidente evoluti, ma certa impronta, resta trasparente, come dev’essere per la giusta interfaccia tra uomini e spiriti liberi che domanda tolleranza, apertura e libertà, ma differenza di vedute, coraggio di verità (ipotesi ma esplicite): non il falso, ipocrita e orwelliano pregiudizio relativista e nichilistico dei cosiddetti Giornali indipendenti dell’Informazione. Persino nella quasi estinta stampa cartacea, i quotidiani e i magazine migliori poichè trasparenti sono quelli dichiaratamente schierati (eccessivi, certo, ma meno vigliacchi e persuasori occulti).

Estense Com: L’Ariosto è realmente volato dalla Terra alla Luna, finalmente nel duemila e nel Libero WEB!

ROBERTO GUERRA (A.I.T.-Associazione Transumanisti Italiani/futurologi)

www.estense.com

Comments

comments