L’Azienda Io: un corso di formazione esperenziale di Leonardo Frontani

La mente non ha bisogno, come un vaso, di essere riempita, ma piuttosto, come legna, di una scintilla che l’accenda e vi infonda l’impulso della ricerca e un amore ardente per la verità (Plutarco). Ebbene, trovarsi ad osservare un corso di formazione manageriale può significare risvegliare anche vecchie e sagge reminiscenze.

Tanto per cominciare, il dott. Leonardo Frontani di Twt Team stabilisce come location del corso che organizza un castello medievale immerso in una natura incontaminata, un paesaggio che regala non trascurabili suggestioni. Così già il luogo  desta non poca curiosità in chi si aspetta da un corso di formazione tutt’al più un’ aula e una scrivania posta dinnanzi a sedie messe in fila l’una accanto all’altra.

Meraviglia e stupore sono i sentimenti che si leggono negli occhi dei partecipanti e ho subito l’impressione che l’intento sia quello di affiancare al consuetudinario lavoro di analisi, tipico del metodo scientifico, un altro tipo di conoscenza, sensoriale ed emotiva, per fare in modo che i saperi riacquistino sapore. Bello scoprire come le idee di una relativamente vecchia scuola di pensiero («il mondo dona la sapienza e i sensi la ricevono», Serres 1985) trovino applicazione nella contingenza di un corso destinato al personale di un’azienda. Cartesio ci ha insegnato che la meraviglia è la prima di tutte le passioni ed è proprio questo quello di cui abbiamo bisogno oggi. L’informazione mediatica ci assale indistintamente generando appiattimento, omologazione, indifferenza. Perché la mente ricordi c’è bisogno che il guardare fuori diventi un sentire dentro, il conoscere un ri-conoscere, e per questo occorre vivere esperienze nelle quali allenare la sensibilità. Il trainer così, durante tutta la giornata, non trasmette mai contenuti pre-confezionati, ma si serve di immagini, di spezzoni di film, di giochi-metafore che richiedono impegno e immedesimazione, stimolando fortemente le capacità interpretative.

Ad un certo punto, per esempio, i partecipanti vengono bendati e posti l’uno accanto all’altro con una stessa lunga corda in mano. L’obiettivo è quello di riprodurre a terra, con la corda, delle figure geometriche: ciò richiede un lavoro di coordinazione guidato dalla voce e dal contatto tra le braccia. I partecipanti prendono da soli coscienza della necessità di attuare una comunicazione efficace perché l’obiettivo comune venga raggiunto. L’efficacia, ammettono, sta nell’accordare fiducia e condividere la leadership di uno soltanto lasciando che questo parli e guidi tutti al raggiungimento del risultato.

Da esercitazioni simili a questa ognuno dei partecipanti trae fuori da sé, arricchendosi del confronto con gli altri, i principi che devono animare una squadra di successo. E’ questo il metodo educativo che costituisce la base dei corsi di formazione, detta appunto esperienziale, organizzati da TWT Team. In questi corsi la comunicazione-trasmissione del trainer non si limita semplicemente ad in-formare, ma agisce come ???evento???, come esperienza comunicativa, chiamando in causa la sensibilità dei partecipanti ed educandola all’ascolto. TWT Team pensa dunque a contesti nei quali la trasmissione del trainer divenga a tutti gli effetti comunic-azione,  innescando il dialogo tra il sé e il sé, e tra il sé e l’ altro. Il trainer riveste così il ruolo di una guida discreta, di un suggeritore, che né plasma, né manipola, ma che semplicemente crede nella capacità insita nell’uomo di trarsi fuori (e-ducarsi) autonomamente, di auto-motivarsi e di accogliere positivamente gli stimoli esterni. Osservare come questo metodo abbatta completamente il limite della noia e della distrazione, inevitabili in quella che si preannuncia un’intera giornata di formazione, induce ad approfondire l’argomento. Nei tempi che viviamo, di profonda crisi e recessione economica, le aziende devono trovare la forza di investire sulla motivazione del proprio personale e sul team building. Solo così è possibile non rinunciare alle sfide future e vivere la crisi come un’opportunità di crescita.

 

Neide Loconte, esperta in comunicazione e addetta stampa

Per informazioni

www.twt-team.it

neide.loconte.stampa@gmail.com

edu@leonardofrontani.com