Novità sul Testo Unico Sicurezza

Prorogata al 16 agosto la conclusione dell’iter  attraverso il quale apporre le necessarie modifiche al testo unico sulla  sicurezza sul lavoro 81/08.

Resta comunque ferma la data del 16 maggio come termine ultimo per il deposito in Parlamento del decreto correttivo.
Intanto il prossimo 20 aprile si farà il punto sulla situazione con una riunione della Conferenza Stato e Regioni.
La proroga consentirà al Ministero del Lavoro di avere maggior tempo per cercare la migliore soluzione di concerto, ovviamente, con le regioni.

Restano fermi alcuni punti imprescindibili quali: semplificazione del testo unico sulla sicurezza, potenziamento della bilateralità e modifica delle sanzioni.
In merito a questo punto, infatti, è certo che le sanzioni aumenteranno del doppio rispetto a quanto previsto dalla Legge 626 e sarà confermato l’arresto  fino ad un massimo di 8 mesi nel caso in cui vi sia stata una mancanza di valutazione dei rischi o non sia stata sospesa l’attività per gravi inosservanze in materia di sicurezza.
Intanto tra le novità introdotte dal testo unico sicurezza - d.lgs 81/08 emanato il 4 aprile del 2008 si ricordano le principali:

  • La valutazione dei rischi: obbligo di aggiornare entro giugno 2009 il documento per la valutazione dei;
  • l DUVRI  e la valutazione dei rischi interferenze: qualora ci siano in atto dei contratti di appalto.