Archivi categoria: Casa e ristrutturazioni

Consigli su come arredare il bagno di casa

La prima cosa che dobbiamo tenere in considerazione di fronte ad un ambiente intimo come il bagno di casa nostra sono le dimensioni: è possibile ottimizzare gli spazi in un ambiente spesso troppo piccolo come il bagno? A volte può accadere che un nostro progetto vada a scontrarsi con le reali possibilità di realizzazione all’interno del nostro contesto abitativo. È bene allora affidarsi ad esperti del settore in grado di suggerire idee e accorgimenti per arredare un bagno.

Di fronte ad un bagno che appare spoglio, privo di complementi d’arredo, nella maggior parte dei casi dobbiamo affrontare scelte che riguardano soluzioni salva spazio; sfruttare al meglio ogni angolo di questa stanza resta infatti una priorità.

Anche nelle case più ampie, soprattutto se ci rivolgiamo al panorama europeo, si preferisce optare per una soluzione che concepisce più bagni in una casa piuttosto che un unico locale ma estremamente spazioso. Abitudine questa che dà forza alla nostra tesi di idee per sfruttare meglio gli spazi e capire come arredare il bagno al meglio.

Ognuno di noi ha certamente un’idea dello stile di composizione preferita; alcuni disegnano già mentalmente il progetto del bagno futuro, altri lo vedono nascere un passo alla volta. È opportuno seguire semplici consigli di realizzazione, e partendo dalla struttura a nostra disposizione, si riuscirà certamente a realizzare un ambiente in linea con il nostro progetto iniziale.

Quando si pensa a come arredare il bagno occorre tenere a mente che questo è l’ambiente adibito a relax e tranquillità: nessuno solitamente vuole essere disturbato quando si trova alla toilette. Per questo il tipo di arredamento utilizzato dovrebbe suggerire serenità, ordine e silenzio e donare armonia all’intero ambiente. Le tonalità per indurre a questo pensiero saranno sobrie. Seguendo questa linea il colore delle tende avrà molte linee pastello e in generale si opterà per colori chiari. In questo modo sarà possibile donare al complesso un effetto di luce e luminosità anche negli ambienti più ristretti.

Un altro consiglio utile per arredare il proprio bagno riguarda l’annullamento degli angoli e dei relativi spigoli dei mobili dai noi scelti. In un ambiente privato come questo scegliere una vasca arrotondata rispetto ad una rettangolare e optare ad esempio per un lavabo con i lati smussati rispetto al solito lavello rettangolare, conferisce un’idea di spazio morbido e leggero a tutto il complesso.

Il primo oggetto di design è lo specchio. Questo elemento riveste un ruolo basilare all’interno di un qualsiasi bagno. Scegliendo uno specchio molto largo si avrà l’opportunità di imprimere un effetto extra large a tutto l’ambiente. Ideale potrebbe essere ad esempio uno specchio che copra l’intera parete in modo da creare, a seconda del posizionamento, una sorta di gioco con relativo effetto profondità.

È di fondamentale importanza capire fin dal principio quali siano le effettive possibilità di realizzazione della nostra idea di arredamento per il bagno, per sapere con precisione dove andare a lavorare per sfruttare tutti gli spazi.

Partendo da questo punto è consigliabile effettuare prima alcune ricerche per renderci conto delle spese che andremo ad affrontare, e con un occhio sempre rivolto al portafoglio, prendere le giuste decisioni.

Tavoli a scomparsa: tra stile e funzionalità

Tra le invenzioni dell’arredamento moderno in assoluto più intelligenti, dobbiamo assolutamente ricordare i tavoli a scomparsa. Dobbiamo infatti renderci conto che gli spazi ridotti sono davvero molto difficili da arredare, spazi che oggi sono inoltre sempre più diffusi nelle nostre abitazioni. Si tratta di spazi difficili da arredare perché non è ovviamente possibile inserirvi tutto ciò che si desidera acquistare. I tavoli a scomparsa sono una soluzione eccellente perché permettono di avere a disposizione un tavolo immenso e realizzato proprio nello stile che più vi piace, senza per questo occupare uno spazio eccessivo. Sì, perché quel tavolo sarà presente solo quando lo desiderate, solo quando ce n’è veramente bisogno, in occasione di una cena importante ad esempio, in occasione di un vero e proprio party casalingo. Quando invece il tavolo non serve, diventerà discreto, quasi invisibile, piccolissimo, una consolle in molti casi da posizionare in un angolo dell’ambiente. E nonostante diventi quasi invisibile, la sua presenza si noterà, grazie al design, alla bellezza, alla scelta di materiali di alto livello, sarà comunque un mobile importante.

Tra stile e funzionalità, i tavoli a scomparsa riescono insomma ad arredare al meglio gli ambienti moderni di più piccole dimensioni. A dire la verità però sono la scelta ideale anche per gli ambienti molto spaziosi. Immaginiamo ad esempio una cucina molto ampia, realizzata con pezzi di grande design: il minimalismo è il reale protagonista dell’ambiente tanto che avete deciso di scegliere solo mobili privi di pomelli o di maniglie, tanto che avete deciso di non avere a vista neanche un elettrodomestico né di completare l’ambiente con ninnoli, soprammobili o complementi d’arredo. Una cucina di questa tipologia non può che avere una penisola oppure un’isola, elementi infatti caratteristici dello stile moderno. Ecco che un tavolo di grandi dimensioni potrebbe stonare in questo ambiente, ma dopotutto di un tavolo avrete pur sempre bisogno dato che vi capiterà di organizzare delle cene, magari anche con molti ospiti. Qui entrano in gioco i tavoli a scomparsa: vi basterà inserirne uno nell’ambiente, da posizionare in un angolo quando non viene utilizzato e da tirare fuori solo ed esclusivamente al momento del bisogno.

I tavoli a scomparsa migliori sono a nostro avviso le consolle allungabili perché, come abbiamo detto in precedenza, riescono anche da chiusi ad essere mobili importanti all’interno dell’ambiente, a creare il giusto arredamento. Dobbiamo ammettere però che anche i tavoli da fumo trasformabili sono modelli altrettanto interessanti, due mobili in uno insomma che vi permettono di dare vita alla sala da pranzo dei vostri sogni direttamente in soggiorno in pochi semplici gesti. Da ricordare inoltre i tavoli a ribalta che possono essere attaccati direttamente alla parete della cucina o del soggiorno. Scegliendo lo stesso identico colore della parete,il tavolo si mimetizza alla perfezione e non noterete neanche al sua presenza. Basta un semplice gesto però ed ecco che il tavolo torna a farsi notare e ad esprimere tutta la sua funzionalità.

Qualunque sia il modello che vi piacerebbe scegliere per la vostra casa, ricordate che i tavoli a scomparsa possono essere acquistati direttamente online. Sono presenti siti specializzati in arredo moderno che vi offrono dei modelli molto interessanti, originali e di alta qualità come, ad esempio, quelli che potete trovare su Duzzle.

Il lavaggio della moquette: quando la pulizia di casa può risultare davvero molto faticosa

La moquette è tornata di moda in questi ultimi anni, un elemento capace di donare ai nostri ambienti casalinghi un mood un po’ vintage che è stato però ovviamente rivisitato in chiave contemporanea per permettergli di armonizzarsi al meglio con i mobili e i complementi di grande design che siamo tutti soliti inserire oggi nelle nostre abitazioni. Grazie alla moquette ogni ambiente di casa appare subito molto più curato, accogliente e carico di calore, proprio quello che ci vuole per smorzare un po’ l’eccessivo minimalismo a cui il design in questi ultimi anni ci ha abituati e per riuscire anche a personalizzare al meglio la propria abitazione. Il problema però è che la pulizia della moquette può risultare davvero molto faticosa, pesante.

 

La moquette trattiene infatti la polvere e lo sporco e proprio per questo motivo è assolutamente necessario aspirarla in modo molto frequente, anche quotidianamente, soprattutto se in casa hai degli animali, se fumi, se ci sono dei bambini che sono soliti giocare per terra oppure persone che hanno problemi respiratori o semplici allergie. Non solo, la moquette ha bisogno anche di essere lavata di tanto in tanto in modo da eliminare al meglio lo sporco più insidioso, quello che l’aspirapolvere non è in grado di raggiungere. E non dobbiamo infine dimenticare che la moquette può macchiarsi: basta un bicchiere di vino caduto per terra accidentalmente per vedere comparire un’antiestetica macchia e basta un po’ di succo di limone per vedere un alone davvero molto fastidioso e giallastro rovinare la bellezza del tuo pavimento.

Sì, la pulizia della moquette è una di quelle faccende casalinghe davvero molto faticose e che devono essere fatte in modo piuttosto frequente. Dato che oggi come oggi siamo tutti carichi di impegni e non abbiamo tempo per prenderci cura della casa al meglio, non possiamo che consigliarti di fare affidamento su un professionista della pulizia. Per quanto riguarda l’aspirazione della tua moquette, puoi anche pensarci da solo: dopotutto infatti questa è sicuramente l’operazione più semplice da compiere e se non hai una casa particolarmente grande non ci metterai neanche moltissimo tempo. Per quanto riguarda invece il lavaggio, fare affidamento su un professionista ti permetterà di ottenere una moquette davvero impeccabile, pulita in modo intenso, priva di qualsivoglia macchia, una moquette che riesce a mantenersi pulita anche molto più a lungo nel tempo. Dopotutto i professionisti sono in possesso infatti di appositi macchinari e di prodotti di alta qualità, questo connesso alla loro lunga esperienza nel settore delle pulizie permette di ottenere un lavoro semplicemente impeccabile.

 

Scegli allora il lavaggio della moquette con Yougenio, il nuovo portale di servizi dedicati alla casa. Tutti i professionisti che hanno deciso di collaborare con Yougenio sono stati appositamente selezionati per te tra i migliori, in modo da poter sempre ottenere la tua piena soddisfazione. Vedrai che non potrai pentirti di questa scelta e riuscirai anche a risparmiare perché i prezzi che Yougenio offre sono davvero concorrenziali. Riuscirai inoltre ad evitare ogni perdita di tempo e non ti troverai costretto a cancellare alcun impegno: sarai tu infatti a scegliere la data e l’orario che preferisci.

 

Da oggi c’è insomma un nuovo modo di pensare alla propria casa, una soluzione che corre sul filo del web e che mette i migliori professionisti della pulizia a tua disposizione in appena pochi semplici click. E ricorda che qui puoi trovare anche un servizio dedicato al post party: ogni qual volta darai un ricevimento, una cena, una festa, persino un compleanno per bambini nella tua casa, potrai avvalerti di un servizio di pulizia particolarmente intenso che ti permetterà di far tornare subito la tua moquette come nuova e dare una pulizia ai tuoi ambienti che li rinfrescherà e li farà tornerà splendenti.

Pulizie domestiche: ecco come avere una cucina impeccabile

La cucina è la stanza dove probabilmente trascorriamo gran parte del nostro tempo tra cucinare, mangiare, chiacchierare, stirare… Ecco i consigli per fare della tua cucina un luogo sempre in ordine e pulito.

 

Le pulizie domestiche possono diventare un’impresa, soprattutto quando si ha un lavoro impegnativo e/o si è mamme, visto che il tempo libero è davvero scarso. Tuttavia le attività di mantenimento della casa non possono essere trascurate troppo a lungo e talvolta è necessaria un’azione di pulizia approfondita.

 

Durante la settimana è importante prendersi un po’ di tempo dopo cena effettuando una “passata veloce” delle superfici, utilizzando uno sgrassatore. In questo modo tutte le macchie andranno via e troverete di nuovo un ambiente splendente.

 

Una delle cose peggiori che può succedere è lasciare che i piatti sporchi si accumulino nel lavandino, non solo per il cattivo odore ma anche per i batteri che possono proliferare. Appena si finiscono il pranzo o la cena, è quindi necessario risciacquare piatti, bicchieri e posate e metterli nella lavastoviglie. Quando questa è piena fatela partire.

 

Pulire i fornelli può diventare un lavoro difficile da compiere, soprattutto se sono molto sporchi e incrostati. Nell’ultimo caso, si consiglia di ammorbidire per qualche minuto le incrostazioni con un po’ di acqua calda.  Non utilizzare mai retine o spugne ruvide visto che potrebbero graffiare il piano cottura, in particolar modo se questo è in acciaio. Togliete le griglie del fornello e lavateli a mano mentre pulite con un panno morbido imbevuto in acqua e aceto i fornelli, facendoli risplendere subito.

 

Non si può avere una cucina impeccabile con un forno sporco. La prima cosa da fare è riscaldare dell’acqua, aggiungere un bicchiere di aceto bianco e con l’aiuto di una spugna bagnare le pareti del forno, facendo agire durante 10 minuti. Dopodiché, con l’aiuto di una spugna ruvida strofinate il forno e vedrete come lo sporco scomparirà con facilità.

 

La polvere in casa andrebbe fatta ogni giorno, in modo da evitare che si possa accumulare. Tuttavia per chi lavorano è difficile avere tempo necessario. Cercate di giocare d’anticipo con un’opera di mantenimento costante e dopo i pasti principali passate sempre l’aspirapolvere e, qualche volta, usate anche il mocio.

 

L’ultimo tocco è quello di fare splendere le finestre. Liberate lo spazio intorno e poi imbevete uno straccio di daino in una bacinella piena di acqua e ammoniaca: passatelo sui vetri spingendo l’acqua e lo sporco verso il basso; in seguito utilizzate il detergente per vetri e rimuovetelo con fogli di giornale. Il risultato finale sarà davvero sorprendente.
Se pulire è un’impresa per voi oppure non disponete del tempo per farlo in modo efficiente, ci sono nel mercato imprese che si occupano delle pulizie domestiche per la vostra casa, con l’unico scopo di darvi una mano nel rendere il luogo in cui abitate splendente. Guadagnate tempo per stare in famiglia e con gli amici e affidatevi a professionisti che metteranno la vostra casa in primo piano.