Archivi categoria: Servizi

Come riparare le perdite di un rubinetto

Come porre rimedio a questo spiacevole inconveniente

Il rumore di un rubinetto che gocciola può essere estremamente fastidioso e accresce a dismisura i consumi relativi alla bolletta dell’acqua. In questi casi, infatti, si possono sprecare fino a 100 litri di acqua in sole 24 ore. Ecco qui di seguito qualche consiglio pratico per risolvere questo problema!

Prima di tutto, è bene elencare tutti gli attrezzi necessari allo scopo: una chiave inglese, un cacciavite, un po’ di stoppa, una guarnizione di ricambio, un pappagallo ed una pinza. Poi, come si procede? Per prima cosa, bisogna smontare il rubinetto del bagno, rimuovendo la manopola. I più comuni rubinetti sono quelli con due manopole distinte, una per l’acqua fredda ed una per quella calda. Inoltre, è necessario trovare la vite di sblocco che si trova al centro della manopola, di solito nascosta da una borchia che si svita. Dopo aver rimosso la manopola, si deve svitare anche la ghiera cromata sottostante.

Al di sotto troviamo il corpo del rubinetto vero e proprio. Bisogna perciò procedere a svitare il dado inferiore con la chiave inglese. Arrivati a questo punto si può sostituire il gommino della guarnizione, che è la causa del gocciolamento, fissandolo con l’ausilio di una vite o di un dado. Ora potete rimontare il rubinetto, ricordandovi di avvolgere gli elementi filettati del corpo metallico con della stoppa inumidita.

Infine, ricordiamo alcuni preziosi accorgimenti da tenere in conto durante lo svolgimento della procedura appena descritta:

  1. Non lasciate aperto il rubinetto generale dell’acqua;
  2. Non lasciate lo scarico aperto: servitevi di uno straccio per tapparlo per evitare la caduta di viti e rondelle;
  3. Scegliete una guarnizione con misure adeguate;
  4. Non graffiate con la chiave inglese il metallo. La maggior parte dei rubinetti, infatti, sono prodotti in metallo dolce, quindi è bene coprirli con nastro adesivo prima di procedere;
  5. Non lasciate mai il grande dado di metallo che unisce le parti interne parzialmente svitato.

Un rubinetto che perde spreca migliaia di litri d’acqua, dai 40 ai 100 litri al giorno. Questo è il motivo per cui occorre sempre controllare che i rubinetti o la cassetta del water in bagno hanno una perdita. Per risparmiare durante la giornata occorrerebbe evitare di tenere il rubinetto della cucina o del bagno aperto per molto tempo, quando si lavano i piatti o i denti.

Usare la lavastoviglie invece di lavare i piatti nel lavandino oltre ad essere una comodità permette anche di risparmiare acqua, se utilizzata a carico pieno! Inoltre bisogna sempre controllare che non ci siano perdite in casa poichè queste potrebbero causare danni peggiori del semplice spreco d’acqua ed andare ad intaccare le strutture della tua abitazione danneggiando muri, solai e rivestimenti.

La promozione online per i fotografi di matrimonio

Il fotografo per il matrimonio è uno dei pochi servizi ai quali gli sposi difficilmente rinunciano. Questo perché reputano imprescindibile il ricordo professionale ed eseguito a regola d’arte del giorno più bello. Una coppia per trovare il suo fotografo matrimonio ha fondamentalmente due modi: il buon vecchio passaparola ed internet. Appare chiaro quindi come per un wedding photographer sia fondamentale curare molto la propria presenza online.

La presenza online di un fotografi di matrimonio deve percorrere più canali contemporaneamente al fine di catturare l’attenzione di differenti tipi di utenti web.

Sicuramente nel proporsi online un fotografo dovrà farsi realizzare un sito web professionale. Oltre che essere visibile su un dominio di primo livello e correttamente navigabile dai dispositivi mobile dovrà essere caratterizzato da una grafica minimal e pulita capace di dare massimo risalto alla bellezza delle foto. Un sito web con queste caratteristiche non può tuttavia rimanere una cattedrale nel deserto e pertanto sarà necessario posizionarlo sui motori di ricerca al fine di attrarre visitatori che stavano cercando proprio il tipo di servizi offerti dal professionista. Per questo motivo sarà necessario predisporre fin da subito un sito ottimizzato seo.

Secondariamente sarà opportuno iscriversi ai più importanti portali del settore wedding come matrimonio.com un sito che raccoglie i migliori professionisti del settore matrimoni divisi per aree geografiche di competenza. Questi siti hanno un’ottima popolarità e visibilità ed ogni giorno sono visitati da spose che ricercano i fornitori per il proprio matrimonio. Attraverso questi siti risulta particolarmente facile per gli sposi fare richieste di preventivo o di informazioni.

Infine il professionista dovrà approcciarsi ai social networks. Per prima cosa dovrà creare una pagina Facebook professionale. Facebook è sicuramente il più trasversale e conosciuto social network in Italia, senza contate che su questo sito è particolarmente facile attivare delle campagna pay per click per farci conoscere dai nostri potenziali clienti nella nostra zona. Da non dimenticare poi Pinterest dove le spose cercano e raccolgono decine di foto con spunti per il loro matrimonio. Condividendo le vostre immagini su Pinterest potreste proprio essere individuati da una di queste spose. Flickr invece vi potrebbe mettere in contatto principalmente con le spose più amanti della fotografia o con altri professionisti del settore.

Trasloco casa: alcune regole per affrontarlo serenamente

Cambiare casa è sempre un’esperienza traumatica e stressante, specialmente se la famiglia è numerosa o se si hanno bambini piccoli. Ecco perché quando si sta per affrontare un trasloco casa è bene seguire una serie di semplici ma efficaci regole grazie alle quali non solo riuscirete a gestire al meglio tutti gli aspetti connessi al trasloco, ma riuscirete anche a vivere al meglio l’esperienza del cambiare casa. La prima cosa che bisogna chiedersi è se si desidera occuparsi personalmente del trasloco o se si preferisce affidarsi a un’azienda specializzata. Diciamo che il trasloco fai da te ha i suoi pro e i suoi contro e che è quindi bene valutare la propria condizione e le proprie esigenze prima di sobbarcarsi un peso coì grande.
In linea di massima il trasloco fai da te “in toto” è sconsigliato a tutto e questo perché il trasloco implica materiali e competenze specifiche; se proprio non volete affidare totalmente il trasloco a una ditta potete optare per pacchetti “intermedi”, vale a dire servizi che delegano solo una parte del trasloco alle aziende lasciando altri compiti al cliente. Questa soluzione potrebbe essere ideale nel caso in cui il trasloco non sia troppo impegnativo o nel caso in cui si viva da solo e non ci si debba occupare di tutta una famiglia.
Detto questo è bene sapere che dopo aver scelto la ditta alla quale affidarsi, bisogna immediatamente decidere quando traslocare e questo perché il trasloco deve essere prenotato quanto prima possibile. In linea di massima un trasloco deve essere prenotato almeno con due mesi di anticipo e questo per essere certi che l’azienda sia disponibile per la data scelta.
Due compiti molto importanti e che spettano sempre al cliente, sono la gestione delle utenze e delle pratiche burocratiche. Per quanto concerne le utenze, la prima cosa da fare quando si lascia un’abitazione è informare le società fornitrici dei servizi il cambio di residenza; nel caso in cui il trasloco avviene da e per un condominio, è sempre bene contattare l’amministratore con qualche settimana di anticipo. Se invece si trasloca in una casa di nuova costruzione, allora è bene contattare le aziende fornitrici dei servizi con almeno 6 settimane di anticipo e questo perché alcune forniture, come quelle del gas, richiedono un iter burocratico piuttosto lungo prima dell’attivazione del servizio.
Circa due settimane prima del trasferimento ricordate di avvisare le Poste del cambio di residenza per farci consegnare al nuovo indirizzo la posta e non dimenticate di informare l’Ufficio Anagrafe del cambio di residenza.

Traslochi casa Torino

 

I traslochi casa Torino possono apparire delle operazioni insormontabili. Per molte persone, il compito sembra così scoraggiante che sono tentate di rimandare all’ultimo momento possibile. Ma, invece di cercare di evitare tutti i pensieri inerenti l’azione, perché non cominciare a fare la lista del da farsi? È possibile tracciare il corso d’azione con la creazione di un “programma traslochi casa Torino”, e, quindi, cominciare a procedere a piccoli passi verso il cambio di casa.
Ma se l’impresa dovesse apparire troppo ardua, potreste sempre affidarvi ad una ditta traslochi casa a Torino, in grado di semplifica tutto. La ditta traslochi vi aiuterà a scompattare tutte quelle scatole e a posizionare ogni cosa al suo posto giusto, in modo da sentirvi subito a vostro agio nella nuova casa. Basta che usciate dalla porta e quando arriverete nella casa nuova, troverete tutti i vostri beni accuratamente imballati in scatole attentamente etichettate.
Tutto ciò che servirà sarà a portata di mano e senza stress. Si tratta semplicemente di una questione di creare l’ambiente giusto che si adatta alle vostre esigenze, con alcuni consigli discreti per mantenere l’equilibrio e l’armonia del vostro ambiente fisico. In consultazione con voi, la ditta traslochi casa Torino, apporterà le modifiche necessarie per liberarvi dallo stress debilitante della gestione per la casa, con il massimo del risparmio di tempo e di denaro.
Molte aziende di traslochi casa Torino, offrono anche servizi di personal concierge. Realizzeranno tutti gli acquisti necessari e si assicureranno del lavaggio a secco dei tappeti, ad esempio. Riforniranno il vostro frigorifero con i migliori e i più freschi prodotti e si occuperanno della pulizia.