Giorno: 18 Marzo 2009

Moto Guzzi Stelvio Raid attraverso la Tunisia

Stelvio Raid è un raid stradale attraverso la Tunisia, in una terra dove il paesaggio cambia ogni ora. Negli anni passati ha visto un grande numero di partecipanti ed appassionati, spesso alla loro prima volta in Africa! Un percorso emozionante lungo le strade della Tunisia, da nord a sud e ritorno, dalla città di Tunisi fino ai tornanti delle oasi di montagna Chebica, Tamerza e Mides. A seguire Tozeur e il lungo rettilineo che attraversa e divide il chott el Djerid. Per poi percorrere la lingua di asfalto fra le dune di El Farouar, Sabria e Douz. Le curve ed i saliscendi delle montagne del Dahar che faranno da cornice a Chenini e Tatauine, infine, il mare di Hammamet.

Aperto a tutte le moto anche con passeggero con PERCORSO SU ASFALTO CON POSSIBILITA’ (FACOLTATIVA) DI INTRAPRENDERE ALCUNI STERRATI E PISTE DAL PANORAMA SPETTACOLARE.
Info
La Tunisia è un paese sicuro ed ospitale con innumerevoli scoperte paesaggistiche e monumentali. Le lingue parlate sono arabo e francese ed in città ed hotel anche italiano. La valuta è il dinaro tunisino equivalente a circa euro 0.65 (il cambio si effettua al porto di sbarco). I telefoni satellitari GSM funzionano quasi ovunque. Il passaporto deve avere validità 6 mesi. La patente di guida nazionale è valida. Consigliabile una fotocopia dei documenti personali e della moto. La partenza non sarà possibile senza i documenti validi. Il fuso orario è lo stesso dell’ Italia. Ad Aprile la temperatura varia da 10 gradi la notte a 22/30 il giorno.

Link1: http://motoguzziworldclub.it/content/view/113/75/
Link2: http://www.motoguzzi.it/it_IT/news/stelvio_ride.aspx

Programma Timing
25 Aprile Meeting point a Genova imbarchi Cotunav ore 14 Imbarco e distibuzione cabine. Cena a bordo.
26 Aprile Colazione e briefing, sbarco a Tunisi, Dogana e trasferimento nella incantevole Hammamet. Pernottamento in hotel.
27 Aprile Trasferimento verso sud attraverso villaggi e montagne con visita alle rovine romane di Sbeitla e pernottamento in hotel nell’ oasi di Tozeur.
28 Aprile Guida sulle strade di montagna verso Chebika e Tamerza ed attraversamento del chott. Pernottamento in hotel davanti alle dune di Douz e tramonto africano.
29 Aprile Arrivo all’oasi di Ksar Ghilane, bagno nella sorgente d’acqua calda o visita dell’immenso palmeto, tramonto sulle dune, cena e pernottamento….. a sorpresa!
30 Aprile Rientro verso nord dapprima lungo le montagne con breve sosta a Matmata per visita alle case troglodite, lungo la strada direzione Hammamet visita all’ anfiteatro romano di El Jem ed arrivo in Hotel
1 Maggio Mattinata dedicata alla visita di Hammamet e della sua bella ed antica Medina. Trasferimento al porto di Tunisi ed imbarco ore 16. Distribuzione cabine, cena e pernottamento a bordo.
2 Maggio Sbarco a Genova alle ore 13

Iscrizioni
Quota di iscrizione con moto 1.400 Euro
Quota di iscrizione passeggero 1.300 Euro
Minimo di iscritti: 15; massimo: 50

L’iscrizione comprende: Viaggio A/R in cabina doppia Cena, pranzo, colazione a bordo Pernottamenti, cene, colazioni in hotel (camera doppia ) Pranzi al sacco Assistenza tecnica Assistenza medica Mezzi appoggio Moto di scorta Assicurazione Europ Assistance
L’ iscrizione non comprende: Carburanti (la benzina costa circa euro 0,70 il litro) Bevande Extra e tutto quanto non specificato nel programma

Assicurazione
I partecipanti saranno coperti da polizza Europ Assistance Multirischi Viaggi Nonstop. Prendere visione dell’assicurazione scaricando l’apposito pdf. Esiste inoltre la possibilità di polizze assicurative supplementari (facoltative)

Abbigliamento
Abbigliamento tecnico da turismo stradale : Ricordarsi la tuta antipioggia e un marsupio
Abbigliamento normale : Un paio di Pantaloni lunghi e corti T-shirt Un pile o felpa pesante. Un paio di scarpe comode. Un paio di ciabatte in plastica o sandali Costume Biancheria

Moto

Le moto devono essere in regola con il codice della strada ed in buone condizioni di funzionamento (l’ organizzazione si riserva il diritto di rifiutare la partenza a mezzi non idonei a suo insindacabile giudizio). Lo staff tecnico al seguito interviene sia lungo il percorso che la sera per riparazioni di emergenza. È obbligatoria l’ assicurazione e la carta verde valida per la Tunisia (verificare). Si ricorda di portare le chiavi di scorta per moto e bauletti. Le moto devono essere immatricolate (non sono valide le targhe prova). Nel caso il conducente non sia proprietario del mezzo è necessaria una delega scritta. Alla sera le moto saranno in “parco chiuso” nel parcheggio vigilato degli hotel.

Mezzi
Furgone per bagagli (una borsa ciascuno; dimensioni max.80 x40x35)
Auto fuoristrada 4×4

Staff
Guide in moto, tecnici, medico

Per informazioni rivolgersi presso

TuttoMoto Brescia – Sig. Bruno Birbes
TEL.: 030.305251 FAX.: 030.301228
http://www.tuttomotobrescia.it / info@tuttomotobrescia.it

Tom 42 – La Spezia (SP)
Tel +39 0187280483 – Fax +39 0187 520232
http://www.tom42.it / tonimerendino@tom42.it / gianluca@tom42.it

Corso Educatore di Infanzia. Aggiornamento e Perfezionamento

Corso per Educatore di Infanzia – Aggiornamento e Perfezionamento

PROMOZIONE: Scrivi o telefona segnalando che hai letto l’annuncio sul CorrieredelWeb
e avrai gratuitamente la tassa d’iscrizione

La Logos PAF s.r.l., centro di formazione e perfezionamento professionale “La . Nuova Infanzia”, nasce come ramo d’azienda de La Nuova Infanzia s.a.s, s ocietà di servizi per l’infanzia costituita nel 1995 con la formazione professionale e con altri due rami d’azienda, Gioca&Crea e Ciao Bimbi Equipe, che si occupano rispettivamente di Asili Nido, Scuole dell’Infanzia, Ludoteche e servizi integrati per l’infanzia (baby sitting, animazione e feste).

Tipo di corso: Corsi
Metodo: In aula / Roma Sede…
Durata: 352 Ore
Certificato/Titolo: SI
Prezzo/Agevolazioni: 1.950 €
Centro: Logos Progetto Alta Formazione

Telefono: 0686399512
Requisiti: Compimento del 18° anno di età Diploma di Scuola Media Superiore o Laurea inerente i settori psico-pedagogico e/o socio assistenziale.
Titolo riconosciuto: CORSO DI AGGIORNAMENTO E PERFEZIONAMENTO
Stage: SI
A cosa ti prepara: Il corso si prefigge di aggiornare e perfezionare la figura dell’EDUCATORE DI STRUTTURE PER L’INFANZIA. In particolare: 1) Padroneggiare metodologie e strumenti appropriati e specifici 2) Attivare abilità di progettazione e programmazione didattica 3) Apprendere e migliorare le strategie di utilizzazione del gruppo di lavoro, di discussione, di animazione educativa.
Rivolto a: Il corso si rivolge ad educatori, insegnanti, assistenti/dirigenti di comunità infantili, psicologi, pedagogisti e quanti abbiano un titolo di studio inerente i settori psico-pedagogico e/o socio-assistenziale ,sia diplomati che laureati.
Classe: 20 alunni per classe
Programma: Più informazioni e programma del corso

Sei interessato a questo corso?
Attraverso emagister.it puoi metterti in contatto con questo centro di formazione
* Nome: * E-mail:
* In quale paese risiedi? * Regione:
Telefono: Per una risposta rapida inserisci il tuo nº di telefono
* Commenti:

Programma del corso
Il corso si articola in lezioni in aula relative alla definizione dei principali modelli teorici di riferimento; seminari tematici dove gli allievi possono sperimentarsi concretamente in attività tecniche,artistiche e creative; stages dove si acquisiscono abilità di programmazione, conduzione e gestione di interventi di animazione; tirocini presso strutture per l’infanzia per consolidare e sperimentare le conoscenze acquisite in aula.

PRESENTAZIONE DEL CORSO: (1 incontro di 4 ore)

• Spiegazione dettagliata degli argomenti che si tratteranno.
• L’atteggiamento necessario da assumere per affrontare il corso.
• Chiarire i ruoli che si occupano.
• L’importanza della frequenza costante nel rispetto di sé stessi e degli altri.

STAGE DI ANIMAZIONE: (4 incontri di 4 ore)

• Il ruolo dell’animatore a quali servizi si rivolge e caratteristiche dell’utenza.
• Comprendere il significato, l’importanza e i contenuti del gioco come risorsa principale. dell’infanzia e della preadolescenza.
• Identificare le caratteristiche professionali e caratteriali dell’animatore-educatore.
• Acquisire consapevolezza delle proprie modalità relazionali e comunicative.
• Essere in grado di programmare, condurre e gestire un intervento di animazione.
• I giochi e gli strumenti da utilizzare.

PRIMO SOCCORSO: (1 incontro di 4 ore)

• Come intervenire nei casi d’urgenza.
• La respirazione artificiale, il massaggio cardiaco.

PUERICULTURA e ALIMENTAZIONE E IGIENE: (3 incontri di 4 ore)

• Le malattie dell’infanzia: riconoscimento e tecniche d’azione necessarie.
• Vaccinazioni e intolleranze alimentari.
• Come utilizzare il tema “alimentazione” in modo educativo nelle attività ludiche.
• Il gusto come momento di relazione affettiva.
• Costituzione dell’organismo.
• Come insegnare la giusta igiene dalle abitudini quotidiane.

PSICOMOTRICITA’: (1 incontri di 4 ore)

• Cos’è la psicomotricità.
• Conoscenza del proprio corpo in situazioni statiche e dinamiche.
• La percezione uditiva, tattile, olfattiva, gustativa in assenza del canale visivo.

SAPER ESSERE (3 incontri di 4 ore)

• Stabilire una comunicazione efficace e significativa nei rapporti: bambino/bambino, bambino/adulto, adulto/adulto.
• Saper essere buoni educatori.
• Stili comunicativi: assertività, timidezza, aggressività.
• Tecniche strumenti e strategie mirate.

INSERIMENTO: (2 incontri da 4 ore)

• L’inserimento nell’asilo nido.
• L’inserimento nella scuola materna.
• Modalità comunicative e comportamentali atte a favorire un buon inserimento.

PROGRAMMAZIONE: (5 incontri di 4 ore)

• Cosa vuol dire programmare.
• L’importanza del processo cognitivo, relazionale e motorio del bambino(aree di sviluppo) ai fini di una corretta programmazione.
• Le tappe della programmazione.
• I pre-requisiti: pre-lettura, pre-scrittura, pre-calcolo.

L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA INGLESE:(1 incontro di 4 ore)

• Come stimolare nel bambino l’interesse per una lingua diversa da quella natale.
• M
odalità e strategie di comunicazione attraverso il gioco.

LABORATORIO GRAFICO-PITTORICO: (3 incontri di 4 ore)

• Conoscenze delle varie tecniche e del loro utilizzo nell’asilo nido e nella suola materna: attività grafico-pittoriche, attività manipolative.
• L’organizzazione di attività educative finalizzate e l’utilizzo dei materiali in modo adeguato.

LABORATORIO MUSICALE: (2 incontri di 4 ore)

• La musica e il linguaggio musicale: interpretazione, ascolto, creazione invenzione.
• Imparare a giocare con la musica.

LABORATORIO TEATRALE: (2 incontri di 4 ore)

• Come utilizzare i canali di comunicazione espressiva.
• Improvvisazione del singolo e del gruppo su stimoli forniti dal conduttore.
• La messa in gioco e l’accettazione del rischio del ridicolo.
• I passaggi essenziali per la realizzazione di un processo teatrale.

IL MASSAGGIO NEONATALE: (1 incontro di 4 ore)

• Definizione di massaggio neonatale. Utilizzazione del massaggio in ambito preventivo.
• Trattamento per bambini prematuri o con handicap.

TIROCINIO: 240 ore, di cui 120 ore nel nido e 120 nella scuola d’infanzia.

A completamento della parte teorica, è previsto uno stage aziendale da svolgersi in strutture specializzate a noi convenzionate. Lo stage consentirà ai partecipanti di consolidare e sperimentare le conoscenze teoriche e le competenze operative acquisite in aula. Sono previsti momenti di supervisione di gruppo che serviranno da spunto per la rielaborazione delle esperienze vissute individualmente dai corsisti.

ESAME

I corsisti verranno valutati da una commissione di docenti interni. L’esame prevede lo svolgimento di una tesina su un argomento a scelta fra quelli trattati, un colloquio orale e la produzione di una relazione scritta riguardante l’esperienza di tirocinio (da consegnare in segreteria un mese prima dell’esame).

PROMOZIONE:
Scrivi o telefona segnalando che hai letto l’annuncio sul CorrieredelWeb
e avrai gratuitamente la tassa d’iscrizione.


Corso segnalato da TuttoFormazione!

Comunicazione Ambientale: Master patrocinato dal Ministero dell'Ambiente

FORMAZIONE E LAVORO DALL’AMBIENTE

IV EDIZIONE MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE

PATROCINATO DAL MINISTERO DELL’AMBIENTE

La crescente richiesta di una nuova figura professionale, come quella del comunicatore ambientale, da parte di Aziende, Enti, Associazioni ed Istituzioni, rende chiaro il concetto delle numerose e variegate occasioni offerte dall’ambiente.

Dovunque sorgono e si affermano associazioni ecologiste. I giovani soprattutto stanno mostrando interesse, sia con una massiccia presenza all’interno di organismi verdi, sia organizzando iniziative ecologiche. Il diritto di preservare l’ambiente da ogni forma di degrado è diventata una prerogativa fondamentale.

Da qui l’iniziativa dell’Istituto Comunika, Specializzato nella Formazione, Sviluppo e Comunicazione che organizza con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, la IV edizione del Master in Comunicazione Ambientale..

Il Master forma e prepara professionisti, in grado di svolgere attività di informazione e comunicazione nelle pubbliche amministrazioni e capaci di operare nei diversi settori della comunicazione ambientale e delle relazioni esterne, all’interno degli uffici stampa e nell’organizzazione di eventi, approfondendo in particolare modo, i nuovi aspetti giuridici in materia ambientale. Il fine ultimo, è quello di trasferire un patrimonio di competenze che soprattutto, attraverso significativi periodi di stage,della durata di tre mesi presso Enti come l’Aiab, Ecoradio, Achabgroup, Delfia, Igeam e molti altri ancora, permetta di integrare con le conoscenze sull’ambiente, la comunicazione, il giornalismo, il marketing, la ricerca sociale, il diritto ambientale, il turismo, ecc.

Il Master si snoda in 420 ore: 120 ore destinate alla parte teorica e 300 ore alla parte pratica, sotto forma di Stage, per una durata minima di tre mesi (modalità part/time).

Alcune delle figure formate

  • Esperto di Relazioni Pubbliche e di Marketing Socio – Istituzionale;
  • Esperto della partecipazione locale per lo sviluppo sostenibile;
  • Esperto di Strategie di Comunicazione Ambientale;
  • Documentarista e Divulgatore di temi Ambientali in Associazioni culturali, Scuole ed Enti per il turismo;
  • Responsabile Ufficio Stampa;
  • Operatori di Turismo sostenibile;
  • Giornalisti in ambito ambientale;
  • Coordinatori della Comunicazione delle Associazioni Ambientaliste;
  • Portavoce politico;
  • Coordinatore politico ambientale di partiti e candidati.

Sbocchi occupazionali

Tali figure formate potranno essere inserite nel mercato del lavoro in organizzazioni o in Enti di diversa tipologia:

– Enti Pubblici del Territorio; Aziende ed Imprese del settore;

– Testate Giornalistiche, Radio, Tv, Agenzie Pubblicitarie.

Certificato rilasciato

Diploma di Master

Corpo Docente

Sara Fioravanti
Esperta in Legislazione Ambientale – Ufficio Legale Legislativo WWF
Anna Giordano
Naturalista – Nobel per l’Ambiente
Marco Marturano
Giornalismo politico – Presidente GM&P
Danilo Selvaggi
Esperto di Ecologismo – Consulente Ministero dell’Ambiente
Lucia Ambrogi

Consulente Politico Ambientale
Paolo Volterra

Giornalista Sky tg 24
Giulio Scaccia

Esperto di Comunicazione
Roberto Pagliuca
Esperto di Comunicazione Ambientale – Delfia srl
Claudia Carmenati
Giornalista – Consulente Regione Marche
Giancarlo Fiorito
Esperto di Energia – Istituto per la Promozione Industriale
Michelangelo Suigo
Responsabile Public Affairs Vodafone

Andrea Pietrarota
Sociologo della Comunicazione – Scientific Bureau Coordinator Rimini Fiera

Sede lezioni

Centro Congressi Cavour, 50/A Roma

Stage

Il Master, ponte ideale tra cultura e lavoro, garantisce, a seguito della prova finale,

l’esperienza diretta sul campo tramite lo stage presso Associazioni ambientaliste, Istituzioni, Aziende, Società di comunicazione ambientale ed Enti come l’Aiab – Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica; Delfia – Comunicazione tra Economia e Ambiente; Achabgroup s.r.l – Rete Nazionale di Comunicazione Ambientale; Ecoradio; Italia Nostra, Igeam, Lipu e molte altre ancora.

Quota di partecipazione

E. 3.000,00+ IVA

Borse di Studio

Sono previste due Borse di Studio a copertura totale del valore di 3.000,00 + Iva, Borse Parziali ed Agevolazioni.

Selezioni

Per partecipare alla prova di selezione è necessario inviare il Curriculum Vitae al seguente indirizzo e-mail: master@comunika.org, indicando il Rif. “Master in Comunicazione Ambientale”.

Per maggiori informazioni, cliccare su www.comunika.org/leggi_master.aspx?ref=3

oppure contattare la Segreteria Organizzativa allo 06. 44291240.

ASSISTENTI VETERINARI CERCASI PER CRAS WWF – Al via la nuova campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi

AAA “ASSISTENTI VETERINARI” CERCASI

PER I CENTRI RECUPERO ANIMALI SELVATICI DEL WWF

Al via la nuova campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con target junior e scuole

sul sito www.wwf.it

Ogni anno curati nei CRAS 8.000-10.000 animali selvatici feriti,

in gran parte vittime della caccia illegale

E’ l’accorato appello del responsabile sanitario del CRAS di Semproniano a dare il via alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi avviata in questi giorni dal WWF, per sostenere i 10 Centri di Recupero Animali Selvatici (CRAS) e Centri di Recupero Animali Selvatici Esotici (CRASE) gestiti dall’associazione in Italia, veri e propri “pronto soccorso” veterinari, che ogni anno accolgono e curano 8.000-10.000 animali selvatici maltrattati o feriti – aironi, cicogne, aquile, caprioli, tassi, civette, lupi, ma anche scimmie, tigri, pappagalli e tartarughe marine, vittime del commercio illegale, dell’impatto con auto o fili dell’alta tensione e ancora oggi, incredibilmente, delle doppiette, trappole o bocconi avvelenati dei bracconieri.

Per accudire tutti gli animali ospitati nei centri e, quando possibile, restituirli al loro ambiente naturale, servono farmaci e strumenti veterinari per gli interventi chirurgici, cibo ad hoc per le diverse specie, gabbie e recinti per la cura e la riabilitazione, uno staff specializzato attivo giorno e notte. E tutto questo ha dei costi notevoli, sostenuti esclusivamente grazie ai contributi dei donatori: 10 euro per dare il latte a un cucciolo quattro giorni, 20 euro al giorno per nutrire una tigre, 30 euro una radiografia, 20 euro per le prime medicazioni (disinfezione, punti di sutura, garze, antibiotici), almeno 50 euro un intervento chirurgico per le fratture. Inoltre, al noto CRAS di Semproniano, che al momento ospita più di 1500 animali tra cui 4 leoni, 8 tigri, 20 scimmie, 30 iguane, più di 400 pappagalli e più di 600 testuggini, servono una nuova “casa per le tigri”, una struttura per le scimmie arboricole e un rettilario riscaldato per ospitare serpenti, tartarughe, camaleonti e i tanti rettili vittime del commercio illegale.

Per questo il WWF chiede ai giovani soci (ma anche agli adulti) di diventare “assistenti veterinari” contribuendo al mantenimento di queste strutture fondamentali per la conservazione di specie spesso rare e a rischio estinzione. I giovani assistenti riceveranno, oltre al badge personalizzato di “assistente veterinario del WWF” un coloratissimo poster con tante schede utili in caso di ritrovamento di animali in difficoltà (primo soccorso, errori da evitare, cibo e cure più adatti per le diverse specie) e potranno essere tra i 10 fortunati che visiteranno in via eccezionale il Centro Recupero di Semproniano (Grosseto), per vedere da vicino il lavoro dei veterinari WWF accompagnandoli in una giornata di lavoro. Tra tutti saranno inoltre sorteggiati 200 donatori che riceveranno il video gioco “Pronto Soccorso Animali”, offerto da Ubisoft.

La campagna è sostenuta da Animal Planet, il canale del gruppo Discovery Networks interamente dedicato al mondo animale, visibile sul canale 421 di SKY, che dedica ampio spazio della programmazione al soccorso agli animali. Per tutto il mese di aprile verrà trasmesso uno spot che racconta l’impegno quotidiano dei veterinari WWF, mentre un cartello ricorderà il supporto di Animal Planet ai CRAS al termine di tutte le nuove puntate, ambientate a Houston, di “Animal Cops”, la serie dedicata ai pronto soccorso veterinari in diverse città degli Stati Uniti, in onda in prima tv ogni domenica alle 23.

I CRAS sono uno degli strumenti che il WWF ha messo in campo da più di trent’anni per contrastare il bracconaggio e vigilare sull’attività venatoria, insieme a un esercito di avvocati, guardie venatorie volontarie, veterinari, volontari per il censimento dei migratori. Dalle aule giudiziarie al controllo del territorio si tratta di attività fondamentali soprattutto in questo periodo in cui si vuole rimettere in discussione i principi condivisi della legge 157/92, unica legge italiana che tutela la fauna disciplinando la caccia, una revisione che il WWF Italia respinge con fermezza e che non rispecchia neppure il ‘parere’ dei cittadini, visto che il 69% degli italiani è fortemente contrario alla caccia e ben l’86% è contrario a prolungare il periodo di apertura della stagione, aumentare le specie cacciabili e diminuire le sanzioni per chi spara a specie protette, secondo il sondaggio IPSOS commissionato da Legambiente, LIPU e WWF.

Accanto all’attività sul campo di guardie volontarie e veterinari, ogni anno il WWF presenta decine di ricorsi amministrativi contro i provvedimenti che alcuni enti locali emanano in violazione della normativa nazionale in materia di attività venatoria e tutela della fauna selvatica; inoltre decine gli interventi e costituzioni di parte civile del WWF nei processi relativi ai cosiddetti “reati venatori”. Sono ben 4 le procedure europee di infrazione a carico del nostro Paese riguardanti sia la violazione sia l’errato recepimento della Direttiva Uccelli, in materia di caccia.

Roma, 18 marzo 2009

Ufficio Stampa WWF Itali
a, 06 84497213, 377, 265 f.mapelli@wwf.it