Wine Reputation: perché monitorare i risultati online può fare la differenza?

Il settore vinicolo italiano sta attraversando negli ultimissimi anni un periodo decisamente fortunato fatto di numeri che infondono ottimismo negli esperti del settore. Nel solo 2018, infatti, sono stati prodotti oltre 20 milioni di ettolitri di vini DOC con un valore di mercato addirittura superiore ai 6 miliardi di euro.

Il Made in Italy, insomma, riesce a puntare sempre più in alto e mai come in questo momento le aziende vitivinicole hanno la necessità di riqualificarsi sul Web per aumentare la cassa di risonanza di questo meritato successo ed ottenere nuovi consensi anche sui social più amati e conosciuti dagli utenti sia in Italia che all’estero.

Utilizzare il Web nel settore vinicolo è ancora un argomento abbastanza nuovo per la stragrande maggioranza dei produttori nostrani. In realtà le potenzialità di questo strumento sono oggi estremamente interessanti anche per questo settore che si affaccia quasi per la prima volta nel mondo dei social.

Fare comunicazione online, oltre che sfruttando i canali tradizionali finora utilizzati, permetterebbe di ampliare notevolmente il proprio bacino di utenza fornendo al potenziale consumatore, ancora spesso troppo confuso sui migliori vini da acquistare, nuove fonti di informazioni sempre aggiornate e al passo con i tempi. Fare comunicazione, però, non basta. Com’è facile immaginare, è necessario che questo dialogo con gli utenti sia costruito utilizzando una strategia studiata nei minimi particolari affinché il valore aggiunto fornito ai clienti-utenti possa concretamente trasformarsi in un effettivo aumento delle vendite e del prestigio dei propri vini e della propria cantina.

Per fare ciò è quindi necessario monitorare costantemente la cosiddetta web reputation del marchio. È per questo motivo che l’istituto di ricerche di mercato Marketing Management ha ideato un piattaforma per le cantine italiane assolutamente unico nel suo genere e ribattezzato “Wine Reputation”.

Quella del monitoraggio continuo dei competitors e dell’efficacia della propria strategia di comunicazione online è una tematica ad oggi ben consolidata nel panorama del social media management. Quello che finora era mancato era proprio uno strumento creato ad hoc per le cantine nostrane affinché un’attenta analisi del mercato e dei risultati dei propri sforzi online potesse aiutare coloro che nell’azienda si occupano di marketing e comunicazione ad implementare la propria strategia inserendo, ove necessario, nuovi canali per il contatto con gli utenti e nuovi modi di farsi pubblicità, magari mediante l’ausilio dei ben noti influencer.

Ma com’è strutturato concretamente questo software per le cantine? Wine Reputation è stato creato per focalizzarsi su vari punti essenziali per chi fa comunicazione online e desidera migliorare la propria reputazione sui social. È per questo che il sistema tiene traccia costante del gradimento dei contenuti pubblicati, dell’esposizione mediatica del marchio, dell’audience potenziale online, di coloro che parlano del brand e della qualità di tutti i contenuti che, a vario titolo, parlano della cantina oggetto di indagine. Mettendo assieme tutti questi punti, il software restituisce un indicatore sintetico utile a stabilire come migliorare la propria strategia di comunicazione e come differenziarsi positivamente dai competitors per aumentare il coinvolgimento e l’apprezzamento da parte del pubblico.

Comments

comments