24/03 - Fondaco dell’Arte, Venezia 2 – 3 aprile 2009 Un rituale, un viaggio. Ciò che lo spettatore riceve, ha o fa, viene ridotto al “grado minimo”. Un intervento concentrato, minimale. Una sola azione, semplice, intima. Carne, volontà. Desideri, speranze, sogni.